Un strano oggetto in un video YouTube: di che si tratta?

Come avevamo già visto qualche tempo fa, non è raro che durante una manifestazione aerea ci sia modo di avvistare qualche Oggetto Volante Non Identificato. Il caso di oggi però è un po’ più strano.

Ne approfitto per mettervi al corrente del fatto che la notte di Capodanno sono state avvistate alcune luci su Prato. Vedremo come si svilupperà la vicenda nei prossimi giorni, ci saranno sicuramente ulteriori approfondimenti ed indagini… Naturalmente, se avete testimonianze o altro da riportare, contattatemi pure inviando un messaggio alla Pagina Facebook di 45 Giri Volanti!

Allora, cosa trattiamo oggi? Grazie ad un forum che non ha niente a che fare con l’ufologia, sono venuto a conoscenza di un video pubblicato su YouTube che, in un’inquadratura, mostra uno strano oggetto nero di forma discoidale, piuttosto corto e “compatto”:

image

Consiglio di visionare l’oggetto nel video sopra linkato e di non limitarsi al fotogramma riportato. Vi basterà mettere in pausa al minuto 0:34.

La prima cosa che probabilmente vi sarete chiesti aprendo il video è come ho trovato un montaggio risalente a 7 anni fa di spezzoni di vari caccia impegnati nelle più disparate manovre acrobatiche con una musica “energizzante” di sottofondo, il tutto contornato da una bella dose di caratteri cirillici. E’ effettivamente una domanda lecita: come vi ho detto sopra, il filmato non l’ho trovato io, ne sono venuto a conoscenza grazie ad una piattaforma ben lontana da tutto ciò che riguarda gli UFO, ma per ragioni di privacy devo fermarmi qui. Tuttavia, quello proposto, è un video preso dal sito http://www.militaryvideo.ru. Grazie ad un semplice traduttore online si capisce che è un sito che raccoglie video di caccia, carri armati e attrezzature in dotazione all’esercito russo e non solo. Insomma, è un sito per appassionati del mondo militare russo. La canzone di sottofondo, come specificato nella didascalia del video, è “Speed” di Billy Idol. Per quanto questo dettaglio sia del tutto ininfluente ai fini dell’indagine, è sempre meglio analizzare ogni dettaglio del materiale a nostra disposizione. Passiamo ora all’indagine vera e propria: cos’è quel puntino? Lo vediamo, intanto, abbastanza ingrandito:

image

Nel filmato appare per pochissimi istanti, per poi scomparire con una rapida accelerazione verso destra. Una volta scomparso, rimane un pallino bianco, ma essendo leggermente visibile anche prima possiamo pensare che sia un riflesso sulla telecamera o un lens-flare.

L’UFO, complice la scarsa risoluzione della telecamera, ha i bordi apparentemente irregolari e poco definiti, altro elemento che ci rende ancora più difficile l’identificazione dello stesso. Potrebbe trattarsi di un altro aereo alle prese con altre manovre, ma data la velocità di entrambi i mezzi è molto difficile che permanga nell’inquadratura, perfino per così pochi istanti. Sarebbe inoltre inspiegabile l’apparente staticità del velivolo.

Purtroppo non c’è molto da dire in merito a questo caso in quanto, dati anche i grandi passaggi intermedi che separano noi e chi ha effettuato le riprese (è praticamente impossibile risalire all’autore originale) non si può nemmeno sperare di contattarlo per avere informazioni in merito. Esattamente come gli oggetti analizzati durante l’avvistamento delle Frecce Tricolore sopra citato, è, per adesso, un mistero. Possiamo solo sperare che la comunità ufologica possa attivarsi per fare ulteriore chiarezza. Con il materiale a nostra disposizione, questo è tutto ciò che possiamo fare. 

UFS, ovvero Unidentified Flying Screw

Ho ritrovato, negli articoli in “Bozza” del blog, questo simpatico post datato Novembre. Nonostante fosse stato completato in ogni sua parte, non era stato pubblicato, evidentemente per errore. Lo riporto quindi integralmente come è stato scritto a suo tempo.

Se continuiamo così, 45 Giri Volanti diventerà un blog umoristico piuttosto che un punto di riferimento per l’ufologia. Cosa si nasconde dietro al titolo anglofono di oggi? Una delle tante idiozie trovate in rete. Parliamo di una vite (sì, una di quelle che tengono insieme gli oggetti, una comunissima vite) che viene scambiata per un Oggetto Volante Non Identificato. Allucinazioni? Droghe? No, cervello in standby. Procediamo con ordine, partendo col dire che la notizia è apparsa sulla mia home di Facebook grazie alla condivisione di qualcuno. Siccome conocevo già il blog collegato a quel link, volevo vedere fin dove sarebbe arrivata oggi la fantasia di chi lo gestisce. Ecco qui l’articolo a cui faccio riferimento. La cosa che più mi piace è la presunzione del titolo: “Non ci sono dubbi: c’è vita su Marte”, come se ormai tutti i principali astronomi, studiosi e ricercatori del mondo (gente pagata non poco per arrivare a svolte concrete nel campo, non i primi scemi trovati per strada) fossero concordi che, su quel pallino rosso che vediamo da casa, ci sia effettivamente una vita evoluta, addirittura in grado di costruire e condurre velivoli che sulla Terra sono solo fantasia. “Quando dalla NASA vengono rilasciate immagini di questo tipo, è impossibile non porsi alcune domande”, scrivono. Anche io mi pongo delle domande, leggendo questi articoli, ma non credo sia consigliabile proporle qui. Durante tutto l’articolo chi scrive sente di avere il Mondo in mano e che finalmente può mostrare a tutti che gli alieni esistono, grazie a quei distrattoni della NASA che si sono fatti scappare lo scoop pubblicando sul loro sito una foto che ritrae un disco volante. E’ facile intuire che qualcosa sotto c’è. Sarò breve perchè c’è davvero poco da dire: il post si apre con questa immagine allegata:

image

(Nota dell’autore: anche l’osservatore meno attento al Mondo si sarebbe reso conto che a sinistra c’è un “gradino” che sarebbe impossibile trovare sul suolo di qualsiasi pianeta. E’ quindi facile intuire che potrebbe trattarsi del telaio del rover…)

La cosa incredibile, secondo l’autore, è che una prova così evidente dell’esistenza della vita su Marte (addirittura in grado di condurre enormi dischi volanti) sia stata rilasciata dalla NASA stessa, difatti l’immagine può essere trovata sul sito ufficiale del Jet Propulsion Laboratory in modo libero ed accessibile senza nessuna complicazione. Difatti, quella specie di piatto rigirato, l’UFO, non è altro che una vite che unisce due pezzi del rover Opportunity, come mostrato in questo video.

L’indagine di oggi (non vorrei chiamarla così) si conclude (menomale). La vera domanda è: cosa ci sarà dopo?

Gli Oggetti Volanti su Prato continuano a far discutere: sapremo mai cosa sono veramente?

Nonostante siano passate due settimane dal primo avvistamento sui cieli nostrani, i misteriosi globi luminosi continuano a dividere le opinioni dei cittadini pratesi. Cosa sono in realtà? Nella mia prima analisi (che trovate qui: https://45girivolanti.wordpress.com/2014/03/05/ufo-nei-cieli-di-prato-davvero-una-sfera-aliena/) avevo concluso dicendo che fosse altamente probabile che l’oggetto filmato fosse una comune lanterna cinese. Qualcuno ha reputato giusta l’interpretazione, ma altri (come potete vedere dai commenti sotto al suddetto articolo) hanno giustamente fatto notare che poteva trattarsi di una stella o di un pianeta, nello specifico Venere. Effettivamente, vista la periodicità con cui l’evento si sta verificando, questa ipotesi sembra trovare effettivi riscontri, ma ci sono ancora elementi che ci impediscono di trarre conclusioni definitive. Analizziamoli in dettaglio. Sfogliando il canale YouTube di “Paola Paoletta” notiamo che, oltre al primo e tanto discusso video (la Genesi di tutti gli avvistamenti) ce ne sono tanti altri di globi luminosi filmati nei giorni successivi. Fra tutti questi, tre hanno attirato la mia attenzione (vi posto i link per comodità nel caso voleste visionarli di persona. Vi consiglio di guardarli in 720p o 1080p per avere dettagli più nitidi, basterà cliccare sull’icona raffigurante un ingranaggio nella barra di YouTube e selezionare la qualità):

1) http://www.youtube.com/watch?v=M-qfR1rYXag&list=UUwk9AB4M1YuKQtM-ZxkyTew&feature=share&index=1

2) http://www.youtube.com/watch?v=6qWDTpVzHNY&feature=share&list=UUwk9AB4M1YuKQtM-ZxkyTew&index=5

3) http://www.youtube.com/watch?v=Kdgi0I4RbHw&list=UUwk9AB4M1YuKQtM-ZxkyTew&feature=share

Perchè reputo questi tre video così interessanti? Innanzitutto perchè, come già detto nel precedente post, la qualità delle immagini è buona (nulla di paragonabile a ciò che si potrebbe ottenere con apparecchaiture professionali, ma la nuova telecamera della testimone ci presenta risultati accettabili). Il primo video è stato caricato il 16 Marzo ed è stato girato alle 19.00 di sera, presumo del giorno precedente visti i tempi che occupa il caricamento del filmato su YouTube. E’ chiaro che non sia una lanterna cinese. Questo punto è molto luminoso e la luce varia dal bianco all’azzurro passando per sfumature arancioni e rossastre. Per l’analisi dell’oggetto, che vediamo ingrandito in FIG.1, utlizzeremo l’ottimo e gratuito programma Stellarium, che permette di analizzare il cielo attorno a se in qualsivoglia data. Basta solo impostare la propria posizione.

Immagine

FIG.1: Ecco un ingrandimento del globo luminoso filmato alle 19.00 e che, comunque, appare in posizione totalmente diversa da quella del globo avvistato la mattina.

Stellarium, dicevamo. Se credete di aver avvistato un UFO, controllate su questo fantastico programma la posizione dei pianeti più visibili in quel periodo di tempo, potreste trovare da soli una spiegazione razionale a ciò che avete avvistato. Grazie a questo programma ho cercato quali pianeti erano visibili il 15 ed il 16 Marzo (poichè siamo incerti sulla data) alle 19.00. Di seguito, in FIG.2 e FIG.3, ecco il risultato:

Immagine

FIG.3: Una visione d’insieme sul cielo da est a sud la sera del 15 Marzo

Immagine

FIG.4: Il cielo la sera del 16 Marzo.

Nulla di insolito. Nessun pianeta o stella che possa essere scambiato per un oggetto volante non identificato. Tuttavia, la lettrice afferma di vedere gli oggetti, la mattina, a est. Questo specifico globo è stato avvistato la sera e in posizione diversa, è vero, ma rimane un problema. Cosa si intende per est? La lettrice intendeva la sua destra (quindi, per analogia, la sinistra sarà ovest, davanti sarà nord e dietro sarà sud) oppure intendeva il “vero” est, ovvero da tutt’altra parte? Effettivamente, Venere sorge sempre a est, a prescindere da come si stia guardando, ma essendoci ambiguità su quali siano effettivamente i punti cardinali utilizzati e non sapendo rispondere, diamo un’occhiata al cielo la sera del 16 Marzo (in FIG.5) però puntando altri punti cardinali.

Immagine

FIG.5: Un’altra vista (da altri punti cardinali) del cielo la sera del 16 Marzo.

In alto appare, con un colore del tutto simile a quello del filmato, Sirio. Potrebbe essere l’oggetto filmato ma, secondo Stellarium, smette di essere visibile a mezzanotte dopo un lungo “cammino ascendente”, mentre il globo filmato, a seconda di quanto detto, sembra sparire dopo poco la fine del video. In sostanza, l’oggetto filmato in questo video non trova identificazione.

Secondo video, del 9 Marzo. Questa volta, oltre al solito globo filmato a est (est della testimone, lo ricordiamo) vengono avvistati anche due punti luminosi ad ovest, uno più spostato a sinistra e l’altro più spostato a destra. E’ stato ripreso, nel video, quello di sinistra. Questi due punti rimangono nella visuale per meno rispetto al solito globo ad est, che rimane visibile fino a due ore, secondo la testimone. Ci viene in aiuto, di nuovo, Stellarium:

Immagine

A parte Venere, visibile da est a sud, e dal meno visibile Mercurio, niente da segnalare. Che sia davvero Venere il globo che vediamo da due settimane? Forse, anche se il giorno 9 Marzo Venere smette di essere visibile alle 6.42 circa, quindi non rimarrebbe visibile per due ore come sostiene la testimone nella descrizione del video. Da sud ad ovest sono visibili Saturno e Marte, ma anche essi sono difficilmente scambiabili per UFO. Sembra davvero una lanterna, come quella del primo video, ma visto che abbiamo incertezze anche su quella non possiamo dare una sentenza definitiva. Anche per questo filmato, quindi, non riusciamo a stabilire con certezza di cosa si tratti.

Terzo ed ultimo video. Questo globo è stato filmato la mattina del 15 Marzo. Il video riportato è solo una delle tre parti (quella finale) del solito oggetto che spunta a est quotidianamente. In FIG.6 vediamo l’oggetto ingrandito e possiamo notare un particolare interessante.

Immagine

FIG.6: Come possiamo notare dalla didascalia interna alla foto, l’oggetto appare “deformato” e non perfettamente sferico.

Effettivamente, tale deformazione potrebbe essere causata da più fattori: foschia, scarsa luce, movimenti dell’oggetto/della fotocamera… E’ curioso però come tale deformazione appaia in molte inquadrature, sembrando quindi una caratteristica dell’oggetto e non una semplice distorsione dell’immagine. La forma sferica, inoltre, sembra “oscillante“, un po’ come se l’oggetto fosse infuocato. Nonostante il Sole stia sorgendo, la luce appare comunque ben visibile anche senza un uso estremo dello zoom. Secondo la testimone la luce scompare definitivamente verso le 6.15, mentre, almeno per il giorno 15 Marzo, Venere smette di essere visibile alle 6.32 circa.

Nonostante questa approfondita analisi, non possiamo concludere il caso. Non abbiamo elementi sufficienti per determinare cosa siano o non siano in realtà gli oggetti, specialmente quelli filmati in punti diversi soltanto una volta o quello filmato la sera alle 19.00. Proprio come le misteriose luci che avvistai lo scorso luglio a New York (e di cui ho parlato qui: https://45girivolanti.wordpress.com/2013/07/29/altro-avvistamento-del-sottoscritto-stavolta-documentato/) e che non riesco a giustificare in nessun modo, semplicemente perchè ogni ipotesi razionale incontra sempre delle forzature, anche questo caso rimane aperto in attesa di ulteriori sviluppi.

UFO nei cieli di Prato: davvero una sfera aliena?

Qualche giorno fa sulla Pagina Facebook de “Il Tirreno” (che, a sua volta, riportava il link di “Notizie di Prato”, che riporto anche io: http://www.notiziediprato.it/news/un-globo-di-luce-nei-cieli-di-prato-il-filmato-di-una-nostra-lettrice), quotidiano della mia città, veniva trattato un avvistamento UFO nei cieli di Prato. Non capita certo tutti i giorni che un UFO venga avvistato così “vicino” a noi pratesi e certamente non potevo lasciarmi sfuggire l’occasione di analizzare il caso.

Innanzitutto, chiariamo le circostanze. Una lettrice del sito “Notizie di Prato”, la quale ha pubblicato il suo video su YouTube, afferma di aver filmato uno strano oggetto (un globo luminoso) due volte: la mattina di domenica e la mattina di lunedì, verso le 6.30. Il giorno del primo avvistamento ha filmato l’oggetto ma, rivedendolo il giorno successivo, ne ha approfittato per creare un video più lungo. Effettivamente, avendo a disposizione un quarto d’ora di video, possiamo formulare più ipotesi poichè possiamo studiare il comportamento dell’oggetto per più tempo. Chi ha effettuato le riprese, non avendo a disposizione una macchina da ripresa professionale ed essendo scarsa la luce ambientale ha comunque fatto un ottimo lavoro. I video autentici di UFO definiti e così prolungati nel tempo sono davvero rari. La testimone afferma che l’oggetto sembrava statico ad occhio nudo ma doveva “inseguirlo” con la videocamera poichè sembravva effettivamente in movimento. Particolare interessante. Potremmo infatti dire con (quasi) assoluta certezza che l’apparente staticità era dovuta all’altezza (o alle dimensioni, dipende dai casi) a cui l’oggetto si trovava. Potete provarlo voi stessi, provando a guardare un aereo in volo ad alta quota e poi provando a riprenderlo usando una videocamera utilizzando lo zoom: noterete che il movimento dell’aereoplano è molto più evidente. Ecco perchè quando scattate una foto ingrandendola e siete al buio essa risulta “mossa”: con scarsa luce anche il più piccolo movimento della mano può creare evidenti “disturbi” se lo zoom è usato anche in maniera molto lieve.

Pensiamo ora a cosa potrebbe essere questo misterioso globo di luce. Analizziamo due screenshot fatti direttamente dal video postato dalla lettrice: in FIG.1 vediamo il globo con pochissima luce, in FIG.2 vediamo un ingrandimento estremo fatto da chi ha girato il video (con tanto di oggetto con colori invertiti aggiunti da me).

Immagine

FIG.1: Ecco un primo fotogramma del video, con ingrandimento. La luce è scarsa e l’oggetto, non essendo zoomato al massimo, appare davvero luminoso.

Immagine

FIG.2: Ecco come appare l’oggetto dopo un forte zoom da parte della testimone e dopo un leggero ingrandiemento da parte mia. A destra il globo con i colori invertiti.

Nel primo fotogramma l’oggetto appare incredibilmente luminoso: non è stato zoomato al massimo delle potenzialità della videocamera, ma appare comunque nitido e ben visibile, il che ci fa pensare che una fonte di luce al suo interno o sulla sua superficie sia “concentrata” più di quanto non lo sia in realtà e quindi, nello schermo della videocamera, appare luminoso e bianchissimo. Pensate, se non avete ben capito la mia spiegazione, ad una torcia accesa guardata frontalmente. Se siamo lontani vediamo un puntino luminoso, ma se ci avviciniamo moltissimo, fino quasi a toccare la lente, riusciamo a vedere persino la lampadina accessa dietro al vetro e addirittura la luce riflessa sulle pareti a specchio del proiettore. Quindi, nella realtà, la fonte di luce potrebbe essere meno intensa di quanto ci appare in questo primo fotogramma. Ad avvalorare questa teoria, il secondo scatto, dove, a causa dell’ingrandimento notevole, la luce appare molto soffusa e flebile (difatti le dimensioni del globo sono aumentate, essendoci “avvicinati” con lo zoom) e possiamo quindi immaginare che, se avessimo quel globo sottomano, la sua luminosità potrebbe essere paragonabile a quella di una… candela. Guardate il terzo fotogramma dopo l’ingrandimento, in FIG.3, dove la luce dell’alba rivela un’ombra chiara sopra la luce:

Immagine

FIG.3: Con le prime luci dell’alba l’ombra sopra la fonte di luce ci rivela cosa quell’oggetto sia in realtà…

… Una lanterna cinese. Ne sono sicuro quasi al 100%. Vista anche la grande quantità di cittadini di nazionalità cinese residenti a Prato (per di più molti di loro vivono proprio vicino a dove il video è stato girato, in Via Galcianese), potrebbe essere stata liberata in cielo in seguito a qualche ricorrenza particolare. Il fatto che sia stata avvistata due volte di fila potrebbe essere un puro caso, magari due lanterne per due occasioni diverse. Se invece per tutti i giorni da qui a tempo indeterminato il fenomeno dovesse ripresentarsi ininterrottamente potremmo scartare questa ipotesi, ma per il momento posso concludere dicendo che in questo caso l’UFO era un semplice oggetto terrestre spinto in quota da una candela accesa.