La bufala dell’UFO su Google Maps

Come ricorderete, circa un anno fa, ho riportato (potete rileggere il post qui: https://45girivolanti.wordpress.com/2013/06/28/piazza-mercatale-po-un-buon-punto-per-osservare-gli-ufo-o-solo-illusioni/) l’avvistamento di un oggetto triangolare a Prato, trovato grazie al servizio Street View di Google Maps. L’avvistamento è stato riportato anche dal Centro Ricerche Prato sul loro sito. Talvolta, però, le immagini della fotocamera grandangolare montata sulle vetture di Google possono trarre in inganno, facendo apparire oggetti del tutto terrestri o semplici effetti ottici come fenomeni inspiegabili e misteriosi. Non c’è da stupirsi, il lavoro svolto dalla società di Mountain View sulle immagini di tutte le strade del mondo ha una mole notevole: non basta raccogliere tutti i fotogrammi raccolti, bisogna controllarne la qualità, censurare targhe e persone e, molto spesso, bisogna tagliare o spostare le singole immagini perchè, causa buche, irregolarità generali o scarsa qualità, la “catena finale” che costiuisce le strade riportate virtualmente potrebbe risentirne. Unire immagini bidimensionali in una singola immagine tridimensionale non è semplice e spesso porta a discontinuità e imperfezioni dove i singoli fotogrammi si uniscono, specialmente “alzando” la visuale (chi l’ha usato almeno una volta capirà cosa intendo, altrimenti potete notare l’effetto “disorto” dalle FIG.1 e 2). Il caso analizzato oggi è stato trovato sul sito UFO News 24, raggiungibile all’indirizzo http://ufonews24.blogspot.it/. Premetto che tale sito è stato più volte criticato per aver modificato le informazioni riportate e per aver diffuso notizie già etichettate come false o non corrette, spacciandole per genuine e verificate. Il racconto di oggi non fa eccezione.

Immagine FIG.1: Ecco evidenziata la distorsione in un’immagine di esempio di Google Street View.

Immagine FIG. 2: Qui è evidenziata invece la distorsione massima causata dalla rielaborazione delle foto per “adattarle” ad una vista tridimensionale.

A cosa è servito questo lungo approfondimento sulle immagini di Google Street View? Cosa lega gli UFO e alcune immagini traballanti delle nuvole? Il caso trattato oggi è strettamente legato alle immagini e agli effetti derivati da modifiche ed effetti esterni. Vediamo perchè. L’articolo di UFO News 24 si apre con questa immagine, che riporto dal sito:ImmagineNell’articolo si illustrano brevemente alcuni dettagli sulla foto, dicendo che è stata scattata da una vettura di Google nello stato del Montana, precisamente a Trout Creek. L’immagine dello Street View risale al settembre 2007 (non lo troverete scritto nell’articolo ma sulle informazioni dello Street View del luogo, infatti potete guardare voi stessi l’oggetto cliccando qui: https://www.google.it/maps/@47.854647,-115.611611,3a,70.1y,10.36h,135.71t/data=!3m4!1e1!3m2!1sEVj8Y0xbCbwes_WA0z1zSw!2e0). Vengono poi analizzati vari ingrandimenti dell’immagine dopo aver applicato qualche filtro. Li riporto dal sito:Immagine

ImmagineDi questi ingrandimenti, il blogger che ha pubblicato l’articolo su UFO News 24 ci fa notare come sia possibile distinguere una testa aliena, mettendo comunque in dubbio la sua natura, specificando che potrebbe trattarsi di un riflesso o di un effetto dell’ingrandimento. Concludono dicendo che il caso è molto interessante ma che ancora rimane aperto in attesa di ulteriori sviluppi. Approfondiamo meglio la questione. La prima cosa che ho fatto è stata andare su Google Maps per vedere il fotogramma incriminato, ho effettuato un ingrandimento e riportato il risultato in FIG.3:

Immagine FIG.3: Ingrandimento e filtro “Colori Invertiti” sul fotogramma originale di Google Maps.

Che cosa c’è di strano? Non vedo l’alieno! Eppure l’ingrandimento è lo stesso! Calma, calma spieghiamo un punto alla volta la questione: per ottenre il massimo ingrandimento possibile ho “zoomato” al massimo su Google Mpas per quanto consentito dal servizio e, dopo aver catturato l’immagine con uno screenshot, l’ho ulteriormente ingrandita e poi ho applicato il filtro. Il livello di ingrandimento della mia immagine è molto simile a quello dell’immagine presa dal sito UFO News 24, come si nota dalla sgranatura. Eppure la testa aliena non si vede, si vede solo un’indistinta ombra scura. Torniamo un attimo all’immagine allegata all’articolo di partenza: noterete che, già dal fotogramma “vergine”, ovvero quello di Google Maps senza troppi ingrandimenti o filtri, la testa aliena non è neanche visibile, eppure nell’ingrandimento finale con tanto di filtro, nonostante tutto ciò che sta attorno (compresa la navicella, di cui tra poco parleremo) sia sgranato e pixelato a liveli disumani, risulta nitida, precisa e delineata, quasi possiamo distinguere i due occhi grandi tipici degli extraterrestri. Chi ha scoperto questo curioso disco rossastro su Google Maps dopo qualche ingrandimento, deve aver pensato che sarebbe stata una grande idea applicare l’immagine di un extraterrestre sulla foto originale e poi spacciarla per genuina e autentica. In sostanza, quindi, utilizzando un po’ di programmi per il fotoritocco, un’immagine di un extraterrestre ed un po’ di fantasia si può giungere ad un bel risultato. E l’ombra nera che hai trovato ingrandendo TU l’immagine? E il disco rosa? Evidentemente il risultato dello zoom estremo e la bassa qualità dell’immagine hanno portato alla formazione di macchie ed imperfezioni durante l’ingrandimento, basta guardare i bordi degli oggetti, quasi indistinguibili. Non mi meraviglio che ci sia qualche “artificio grafico” che porta alla formazione di queste macchie. Anzi, forse hanno suggerito al “manipolatore” dove piazzare la testa aliena per rendere il tutto più credibile senza uno zoom estremo su quella zona. Il disco rosa, infine, è un semplice riflesso dovuto al sole che, infatti, è proprio dalla parte opposta del disco (vedi FIG.4).

Immagine FIG. 4: Come potete ben vedere ecco che il Sole, situato dalla parte opposta rispetto all’oggetto in questione, di fatto crea un’illusione. E’ proprio la sua posizione e la qualità dell’bbiettivo ad originare l’oggetto, che è in realtà un semplice riflesso. Notiamo altri effetti ottici del sole e delle rielaborazioni dell’immagine, come una lunga scia bianca e strane “pieghe” nel cielo.

Niente UFO o alieni, quindi. Un semplice riflesso ha fornito lo spunto ad un abile utilizzatore di programmi per editing di immagini per creare quella che è diventata a tutti gli effetti un’immagine discussa e conosciuta dalla comunità di ufologi nel Mondo.

 

 

Advertisements

Gli Oggetti Volanti su Prato continuano a far discutere: sapremo mai cosa sono veramente?

Nonostante siano passate due settimane dal primo avvistamento sui cieli nostrani, i misteriosi globi luminosi continuano a dividere le opinioni dei cittadini pratesi. Cosa sono in realtà? Nella mia prima analisi (che trovate qui: https://45girivolanti.wordpress.com/2014/03/05/ufo-nei-cieli-di-prato-davvero-una-sfera-aliena/) avevo concluso dicendo che fosse altamente probabile che l’oggetto filmato fosse una comune lanterna cinese. Qualcuno ha reputato giusta l’interpretazione, ma altri (come potete vedere dai commenti sotto al suddetto articolo) hanno giustamente fatto notare che poteva trattarsi di una stella o di un pianeta, nello specifico Venere. Effettivamente, vista la periodicità con cui l’evento si sta verificando, questa ipotesi sembra trovare effettivi riscontri, ma ci sono ancora elementi che ci impediscono di trarre conclusioni definitive. Analizziamoli in dettaglio. Sfogliando il canale YouTube di “Paola Paoletta” notiamo che, oltre al primo e tanto discusso video (la Genesi di tutti gli avvistamenti) ce ne sono tanti altri di globi luminosi filmati nei giorni successivi. Fra tutti questi, tre hanno attirato la mia attenzione (vi posto i link per comodità nel caso voleste visionarli di persona. Vi consiglio di guardarli in 720p o 1080p per avere dettagli più nitidi, basterà cliccare sull’icona raffigurante un ingranaggio nella barra di YouTube e selezionare la qualità):

1) http://www.youtube.com/watch?v=M-qfR1rYXag&list=UUwk9AB4M1YuKQtM-ZxkyTew&feature=share&index=1

2) http://www.youtube.com/watch?v=6qWDTpVzHNY&feature=share&list=UUwk9AB4M1YuKQtM-ZxkyTew&index=5

3) http://www.youtube.com/watch?v=Kdgi0I4RbHw&list=UUwk9AB4M1YuKQtM-ZxkyTew&feature=share

Perchè reputo questi tre video così interessanti? Innanzitutto perchè, come già detto nel precedente post, la qualità delle immagini è buona (nulla di paragonabile a ciò che si potrebbe ottenere con apparecchaiture professionali, ma la nuova telecamera della testimone ci presenta risultati accettabili). Il primo video è stato caricato il 16 Marzo ed è stato girato alle 19.00 di sera, presumo del giorno precedente visti i tempi che occupa il caricamento del filmato su YouTube. E’ chiaro che non sia una lanterna cinese. Questo punto è molto luminoso e la luce varia dal bianco all’azzurro passando per sfumature arancioni e rossastre. Per l’analisi dell’oggetto, che vediamo ingrandito in FIG.1, utlizzeremo l’ottimo e gratuito programma Stellarium, che permette di analizzare il cielo attorno a se in qualsivoglia data. Basta solo impostare la propria posizione.

Immagine

FIG.1: Ecco un ingrandimento del globo luminoso filmato alle 19.00 e che, comunque, appare in posizione totalmente diversa da quella del globo avvistato la mattina.

Stellarium, dicevamo. Se credete di aver avvistato un UFO, controllate su questo fantastico programma la posizione dei pianeti più visibili in quel periodo di tempo, potreste trovare da soli una spiegazione razionale a ciò che avete avvistato. Grazie a questo programma ho cercato quali pianeti erano visibili il 15 ed il 16 Marzo (poichè siamo incerti sulla data) alle 19.00. Di seguito, in FIG.2 e FIG.3, ecco il risultato:

Immagine

FIG.3: Una visione d’insieme sul cielo da est a sud la sera del 15 Marzo

Immagine

FIG.4: Il cielo la sera del 16 Marzo.

Nulla di insolito. Nessun pianeta o stella che possa essere scambiato per un oggetto volante non identificato. Tuttavia, la lettrice afferma di vedere gli oggetti, la mattina, a est. Questo specifico globo è stato avvistato la sera e in posizione diversa, è vero, ma rimane un problema. Cosa si intende per est? La lettrice intendeva la sua destra (quindi, per analogia, la sinistra sarà ovest, davanti sarà nord e dietro sarà sud) oppure intendeva il “vero” est, ovvero da tutt’altra parte? Effettivamente, Venere sorge sempre a est, a prescindere da come si stia guardando, ma essendoci ambiguità su quali siano effettivamente i punti cardinali utilizzati e non sapendo rispondere, diamo un’occhiata al cielo la sera del 16 Marzo (in FIG.5) però puntando altri punti cardinali.

Immagine

FIG.5: Un’altra vista (da altri punti cardinali) del cielo la sera del 16 Marzo.

In alto appare, con un colore del tutto simile a quello del filmato, Sirio. Potrebbe essere l’oggetto filmato ma, secondo Stellarium, smette di essere visibile a mezzanotte dopo un lungo “cammino ascendente”, mentre il globo filmato, a seconda di quanto detto, sembra sparire dopo poco la fine del video. In sostanza, l’oggetto filmato in questo video non trova identificazione.

Secondo video, del 9 Marzo. Questa volta, oltre al solito globo filmato a est (est della testimone, lo ricordiamo) vengono avvistati anche due punti luminosi ad ovest, uno più spostato a sinistra e l’altro più spostato a destra. E’ stato ripreso, nel video, quello di sinistra. Questi due punti rimangono nella visuale per meno rispetto al solito globo ad est, che rimane visibile fino a due ore, secondo la testimone. Ci viene in aiuto, di nuovo, Stellarium:

Immagine

A parte Venere, visibile da est a sud, e dal meno visibile Mercurio, niente da segnalare. Che sia davvero Venere il globo che vediamo da due settimane? Forse, anche se il giorno 9 Marzo Venere smette di essere visibile alle 6.42 circa, quindi non rimarrebbe visibile per due ore come sostiene la testimone nella descrizione del video. Da sud ad ovest sono visibili Saturno e Marte, ma anche essi sono difficilmente scambiabili per UFO. Sembra davvero una lanterna, come quella del primo video, ma visto che abbiamo incertezze anche su quella non possiamo dare una sentenza definitiva. Anche per questo filmato, quindi, non riusciamo a stabilire con certezza di cosa si tratti.

Terzo ed ultimo video. Questo globo è stato filmato la mattina del 15 Marzo. Il video riportato è solo una delle tre parti (quella finale) del solito oggetto che spunta a est quotidianamente. In FIG.6 vediamo l’oggetto ingrandito e possiamo notare un particolare interessante.

Immagine

FIG.6: Come possiamo notare dalla didascalia interna alla foto, l’oggetto appare “deformato” e non perfettamente sferico.

Effettivamente, tale deformazione potrebbe essere causata da più fattori: foschia, scarsa luce, movimenti dell’oggetto/della fotocamera… E’ curioso però come tale deformazione appaia in molte inquadrature, sembrando quindi una caratteristica dell’oggetto e non una semplice distorsione dell’immagine. La forma sferica, inoltre, sembra “oscillante“, un po’ come se l’oggetto fosse infuocato. Nonostante il Sole stia sorgendo, la luce appare comunque ben visibile anche senza un uso estremo dello zoom. Secondo la testimone la luce scompare definitivamente verso le 6.15, mentre, almeno per il giorno 15 Marzo, Venere smette di essere visibile alle 6.32 circa.

Nonostante questa approfondita analisi, non possiamo concludere il caso. Non abbiamo elementi sufficienti per determinare cosa siano o non siano in realtà gli oggetti, specialmente quelli filmati in punti diversi soltanto una volta o quello filmato la sera alle 19.00. Proprio come le misteriose luci che avvistai lo scorso luglio a New York (e di cui ho parlato qui: https://45girivolanti.wordpress.com/2013/07/29/altro-avvistamento-del-sottoscritto-stavolta-documentato/) e che non riesco a giustificare in nessun modo, semplicemente perchè ogni ipotesi razionale incontra sempre delle forzature, anche questo caso rimane aperto in attesa di ulteriori sviluppi.

Un nuovo ed insolito avvistamento durante lo spettacolo delle Frecce Tricolore

Purtroppo, anche questo post, non è dedicato alla “mini-serie” costituita da varie puntate che da sempre contraddistingue questo blog. Non tutto il male viene per nuocere, comunque, perché oggi esamineremo un caso molto interessante, avvenuto in un momento molto particolare: Lo spettacolo delle Frecce Tricolore del 15 Settembre, tenutosi a Castiglione del lago (PG).

Premetto che sono venuto a conoscenza del fenomeno per puro caso. Una mia amica, per per motivi di privacy chiameremo P., ha assistito allo spettacolo assieme a sua mamma, e, vista la particolarità dell’evento stesso, ha scattato varie foto col suo cellulare che poi ha postato su Facebook. Guardando queste ultime mi sono accorto che c’era qualcosa di più interessante degli Aermacchi MB-339PAN in dotazione alla Pattuglia Acrobatica Nazionale.

Ebbene, cosa c’è di così strano? In molte foto (che ovviamente riporto di seguito) è possibile vedere nelle scie degli aerei, attorno ad essi o magari vicino a terra, strani oggetti allungati (sigaroidali, per la precisione), circolari o cilindrici. Non fraintendiamoci, alcuni degli oggetti nelle foto sono gabbiani (o comunque altri volatili di origine terrestre). Questi ultimi sono ben visibili nella prima foto. Ecco di seguito alcune delle foto più interessanti:

20130922-205320.jpg

Come potete vedere in questa prima foto, ci sono vari oggetti che “orbitano” attorno agli Aermacchi, ma è chiaro a tutti che si tratta solo di gabbiani o uccelli simili (cosa comunque non piacevole per un pilota di aerei, in quanto un impatto con uno o più volatili – birdstrike, il nome del fenomeno– potrebbe comportare conseguenze molto spiacevoli, soprattutto se il malcapitato volatile dovesse finire nelle turbine del jet, le quali si arresterebbero con conseguente fase di stallo del velivolo)

20130922-205131.jpg

20130922-205154.jpg

Nelle altre foto invece questi oggetti sono molto più misteriosi. nella prima della serie vediamo addirittura “qualcosa” nella scia dell’aereo. Nessun volatile potrebbe stare in quel punto esatto, sia per i gas emessi sia per le fortissime turbolenze. Tuttavia, il misterioso oggetto, potrebbe essere alla stessa altezza della scia ma molto più vicino all’obbiettivo. Effettivamente, tale evento causerebbe la sovrapposizione dei due oggetti che, trovandosi alla stessa altezza ma su piani differenti, ci apparirebbero effettivamente sovrapposti, cioè sullo stesso piano. Trattandosi però di una scia sottile, mi sembra improbabile che la nostra P. abbia scattato la foto nell’istante esatto in cui l’oggetto si trovava proprio davanti alla scia. Se così fosse, c’è una variabile in più. Di seguito, vediamo l’oggetto in questione notevolmente ingrandito e successivamente con un filtro applicato.

20130922-211119.jpg

20130922-211711.jpg

Una volta applicato il filtro si evidenzia una forma che ricorda un Disco che sbuca da una cortina di fumo, e certamente non quella di un volatile terrestre.

Ecco altri scatti, fra cui uno (l’ultimo) molto significativo. Vediamo insieme.

20130922-212048.jpg

Questa prima foto immortala un altro misterioso oggetto volante nella scia. Anche qui, non possiamo escludere che siano due oggetti su piani differenti ma che ci appaiono sovrapposti. Anche qui l’oggetto ci appare discoidale, come prima, ma volendo esser proprio esatti, possiamo dire che entrambi gli oggetti hanno una forma che ricorda il profilo di una pipa, con un rigonfiamento ad un’estremità e una parte che va ad assottigliarsi sul resto della lunghezza.

 

20130922-212856.jpg

20130922-213524.jpg

Osserviamo bene quest’ultima foto. Applichiamo un po’ di zoom e qualche filtro…

20130922-213953.jpg

Come potete vedere, ci sono due oggetti, uno sferico più piccolo ed uno sigariforme/cilindrico. Come per il caso dell’oggetto volante triangolare su Piazza Mercatale di qualche mese fa, non possiamo escludere che si trattino di uccelli in posizioni insolite (molto insolite…), ma non abbiamo prove certe.

Siamo finalmente giunti alla fine dell’analisi. Personalmente credo che ci sia davvero qualcosa di anomalo in queste foto, ma prima di trarre conclusioni affrettate è necessario stabilire se anche in altre fotografie (di altre persone) sono presenti questi oggetti. Come al solito, a voi le conclusioni! Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate. A presto e buona serata.