Germanwings 4U9525: manna dal cielo per i complottari

Premessa: questo post non riguarda in modo alcuno UFO e alieni. Che ci fa quindi su 45 Giri Volanti? Purtroppo il tema dell’ufologia, interessante e con reali fondamenti scientifici, viene trattato quasi esclusivamente da persone che davvero poco hanno a che fare con lo studio sistematico e rigoroso dei fenomeni, finendo quindi per far apparire questo serio ed interessante argomento di discussione come una sfilza infinita di stupidaggini infilate nel calderone dell’ignoranza e dei complotti che dilaga in rete. E’ un problema trito e serio, perché anziché coinvolgere le persone a capire di più in merito ad avvistamenti ed eventi davvero inspiegabili o comunque che potrebbero davvero catturare l’interesse generale, si ottiene esattamente l’effetto contrario, ovvero quello di allontanare chi cerca invano un luogo dove distinguere notizie false e totalmente inventate da analisi, ricostruzioni e testimonianze che comunque meritano uno sguardo approfondito, anche se magari si tratta di tutt’altro o, più semplicemente, non si giunge a nessuna conclusione utile. Dopo questo breve sfogo, passiamo all’articolo vero e proprio.

L’incidente aereo che ha coinvolto l’Airbus A320 della Germanwings, dicevamo. Oltre alla gravità dell’evento, le cui cause sono tuttora non chiare e molteplici piste sono controllate in modo dettagliato (anche se la causa più probabile appare purtroppo un gesto voluto, che prescinde da guasti e problemi tecnici, come riportato qui), c’è chi non perde occasione di sparare stronzate a random nonostante ci siano state 150 vittime e la situazione dia ben poco adito a commenti fuori luogo. Evidentemente non è bastato il commento di Rosario Marcianò (agguerrito sostenitore delle scie chimiche e di altre demenziali balle complottistiche), perché oggi il blog “Il Grande Cocomero” (anch’esso specializzato in minchiate di ogni genere) ci intossica con un delirante post, incredibilmente deleterio per i nostri neuroni, quasi quanto la più letale delle scie chimiche. Eccolo qua. La cosa più incredibile è che la fonte a cui fa riferimento è il quotidiano “Il Giornale” che, sebbene a livello di testata giornalistica sia pressoché equivalente al “Corriere dei Piccolie di conseguenza è lecito aspettarsi notizie discutibili o quantomeno inesatte, basterebbe avere il buon gusto di scindere ciò che si reputa intelligente da ciò che è in realtà una stupidaggine. E’ indubbio che “Il Giornale” riportando tale notizia abbia dimostrato ancora una volta di essere non un Giornale ma una Carta Straccia, però basterebbe evitare e saltare a piè pari l’articolo. Ma vediamo come mai tanto astio.

Il titolo parla da solo: “Quella strana presenza di ben 3 Capi di Stato sul luogo della tragedia: non era mai accaduto. Troppe le incongruenze sulla tragedia aerea delle Alpi. Riepiloghiamo le più evidenti”. Effettivamente, apprendendo che un aereo si abbassa rapidamente di quota finendo per schiantarsi sulle Alpi Francesi uccidendo tutti i passeggeri, la cosa più strana che noto è che tre Capi di Stato si siano recati sul posto. Davvero incredibile. Chi erano essi? Merkel, Hollande e Rajoy, rispettivamente provenienti da Germania, Francia e Spagna. Per purissimo caso la compagnia aerea e quasi tutti i passeggeri a bordo erano tedeschi, l’incidente è avvenuto su suolo francese e l’altra grande fetta di passeggeri non tedeschi era costituita da spagnoli. Cosa c’è di così strano? Dopo un evento di questa portata, è praticamente ovvio che i Paesi maggiormente coinvolti inviino sul luogo i propri rappresentanti. Oppure no? Ditemelo voi complottari, forse sfugge qualcosa a me. Ma proseguiamo. “Sono molte le incongruenze e le particolarità dell’incidente aereo avvenuto ieri in Francia. Innanzitutto la lista dei passeggeri. Solitamente viene divulgata immediatamente dopo le disgrazie. Come mai in questo caso si temporeggia? Perché se l’intelligence americana ha già smentito l’ipotesi dell’attentato non vengono divulgati i nomi delle vittime?” Molto semplice. Quando un aereo si schianta a 800/900 km/h su un massiccio roccioso carico di persone è normale, per ovvie ragioni fisiche, che le strutture e le vittime risentano mostruosamente dell’impatto e delle esplosioni o comunque di vari incendi, rendendo praticamente indistinguibili ed irriconoscibili i resti dopo l’impatto. Difficile recuperare anche i documenti, quindi si deve attendere il riconoscimento grazie all’esame del DNA delle vittime. A quel punto sarà possibile confrontare chi era realmente presente sul volo e chi sapevamo che ci fosse, ovvero studenti, neonati, sindacalisti e cantanti. Fino a che quel momento non giungerà sarà impossibile pretendere altro in merito. “Il consulente dell’Areonautica francese, Bernard Chabbert, ha affermato che l’aereo non è precipitato, “ma è sceso a un ritmo normale“. Bene, allora perché non è stato inviato alcun “mayday“? Tutti interrogativi che per ora sono rimasti insoluti.“, prosegue il testo. Perdonatemi, ma se il copilota ha intenzionalmente chiuso fuori dalla cabina il pilota rifiutando anche i tentativi di comunicazione da terra, come si può pretendere che lanci un mayday? E’ chiaro che la sua intenzione non preveda di avvertire prima in merito a ciò che sta per accadere. E’ vero, l’articolo è stato pubblicato prima che l’ipotesi dello schianto voluto prendesse piede, ma era sufficiente un briciolo di elasticità mentale e capacità di pensiero, nulla più.

Vengono poi riportate varie testimonianze (stavolta comprovate e quindi attendibili) di testimoni, giornalisti e portavoce. Si cita anche l’ipotesi dell’esplosione delle batterie al Litio, effettivamente presa in esame ma ancora insoluta e senza né conferma né smentita. Nel pieno rispetto delle famiglie coinvolte nell’incidente, chiudo nella speranza che si possa avere un quadro definitivo e più chiaro il prima possibile.

bklutto

Advertisements

Le scie chimiche: alieni, complotto, o… Balle Spaziali? (+ TOPIC)

Dopo un tempo biblico riprendo le consuete puntate di 45 Giri Volanti, annunciando che questa srà l’ultima di questa prima serie. Più avanti riprenderemo con una “seconda serie”, giusto per spezzare questa catena quasi interminabile. Prima di iniziare, vi informo che il caso degli UFO su Prato non è ancora chiuso e, tramite contatti con la testimone, sto chiarendo ulteriormente la vicenda. Appena avrò nuove notizie o semplici aggiornamenti scriverò certamente un post… Pazientate! Esattamente come l’anno scorso, anche quest’anno farò l’esame del corso Trinity di inglese e l’argomento di oggi è proprio quello che esporrò all’esaminatore.

Prima di parlare di scie chimiche e similari, è necessaria una piccola premessa apparentemente scollegata all’argomento ma in realtà necessaria. Se siete appassionati di UFO o fenomeni di natura più complessa e volete documentarvi sulle ultime news dal mondo, potete, ovviamente cercare su Internet siti specializzati o Pagine Facebook che trattano proprio questi argomenti. Fino a qui, nulla di strano o degno di nota. Preciso che “45 Giri Volanti” non rientra in questa spazzatura del WEB che vi presenterò. Chi ha avuto il coraggio di guardare tali siti avrà, con suo profondo dispiacere, notato che il 90% di essi sono stati aperti non per informare ma per fare vera e propria disinformazione. Non voglio fare di tutta l’erba un fascio, assolutamente, c’è anche un pugno di questi blog che tratta gli argomenti con professionalità e serietà, senza azzardare, trarre conclusioni affrettate o sparando boiate a random (a caso). Ed ecco che ci ricongiungiamo a quello che è l’argomento della nostra puntata: le scie chimiche. Qualche giorno fa, su uno di questi siti di “pseudo-scienza“, gestiti da persone che con la scienza non hanno nulla a che vedere ma semplicemente vogliono “minare” il web con teorie complottostiche di dubbia natura (e, in parte, riescono nel loro obiettivo, sfruttando i “creduloni” che anzichè mettere in dubbio ciò che si trovano davanti prendono come oro colato tali informazioni, perchè sicuramente loro dicono la verità e non come le fonti manipolate dal Governo che ci dicono solo quello che vogliono) è apparso un articolo che classifico come al limite fra il ridicolo e il paradossale. L’articolo si apre con questa immagine:

10173802_869393636420305_3740362335616027797_n

L’autore esordisce dicendo che stavolta la prova è sotto gli occhi di tutti e non c’è modo di negare l’evidenza, in quanto in quell’aeroporto viene tenuto del liquido usato per il rifornimento dei serbatoi degli aerei che si occupano dello spargimento delle scie chimiche. Peccato però che la AeroChem sia solo una ditta che produce liquidi per aerei (anti ghiaccio) ed il suo sito web sia il seguente: http://www.aerochem.se/ . Anche stavolta, guarda caso, si è dimostrato che l’articolo non era altro che una bufala, fra l’altro mal presentata, poichè bastava digitare due parole su Google per sbugiardarla immediatamente. Questo dimostra anche che chi legge e frequenta tali siti è disposto ad accettare come vere le informazioni lì riportate, poichè altrimenti avrebbe immediatamente segnalato la gaffe e avrebbe di conseguenza rivalutato la sua opinione su tutto quanto letto fin’ora. Paradossalmente, se su tali siti venisse pubblicata la foto di un maiale volante accompagnato dalla didascalia di sicuro impatto “Chernobyl, 26 anni dopo gli effetti delle mutazioni nel mondo, aspettiamo solo i gatti con 3 code” sono abbastanza convinto che solo una minima parte dei lettori andrà a verificare altrove se tutto ciò è vero. Siccome trovo questi contenuti molto esilaranti (poichè non li prendo sul serio) vi consiglio di leggere questo articolo: http://leganerd.com/2014/04/16/scie-chimiche-aerochem/ (da cui ho preso ispirazione per l’esempio riportato) e questo: http://leganerd.com/2014/04/16/scie-chimiche-bbc/ (altrettanto divertente).

Come avrete intuito, non credo ad una sola parole in merito alle scie chimiche ma ho ritenuto oppurtuno parlarne qui. Nel mio topic, che trovate di seguito, ho citato un’altra gaffe paragonabile a quella della AeroChem che ha portato le scie chimiche ad essere una delle più famose teorie del complotto. Ecco di seguito il testo in italiano e in inglese:

Con il diffondersi di Internet nel mondo, sempre più persone hanno avuto la possibilità di dare la loro opinione su diversi argomenti e chiunque, senza troppe difficoltà, può scrivere liberamente tutto ciò che vuole. Più spesso di quanto si creda, comunque, capita di imbattersi in blog e siti riportanti notizie false e totalmente inventante. Chi cerca di “boicottare” le mosse dei Governi del mondo su argomenti magari non chiariti del tutto dalle stesse autorità (per esempio sul coinvolgimento del proprio Stato in alleanze segrete con altri Paesi, o sulle tecnologie militari in via di sviluppo) spesso cerca di far sentire la propria voce dedicando siti o pagine Facebook alla causa che vuole sostenere. Questi individui, definiti “complottisti”, non hanno dubbi su un un argomento in particolare: l’esistenza delle scie chimiche. Secondo questa teoria del complotto, molti Stati nel mondo possiedono intere flotte di aerei speciali (del tutto simili ai normali jet per il trasporto di passeggeri e merci) dotati di particolari ugelli e serbatoi contenenti gas chimici presumibilmente utilizzati per molteplici scopi: controllo delle nascite, controllo del clima e tante altre attività contro il popolo che necessariamente devono rimanere segrete. Personalmente faccio molta fatica a credere a queste storie (nonostante io sia fermamente convinto che gli alieni esistano e che una parte importante delle segnalazioni di UFO registrate nel mondo siano di natura extraterrestre), spesso ambigue e con a sostegno solo prove di dubbia provenienza. Cercando su internet, tuttavia, si trovano decine e decine di articoli scritti da cospiratori da tutto il mondo in merito, e molti di essi citano a favore dell’argomento un documento USAF del 1996 che viene presentato come “un documento super-segreto che spiega come sia possibile controllare il clima mondiale”. In realtà, nel documento, è descritto un “semplice” metodo di controllo del clima locale tramite “l’iniezione” nelle nuvole di particelle di ioduro d’argento con una tecnica definita “Cloud-Seeding”, già ben nota da anni. Altro dubbio che sorge è come mai, se è così evidente che quotidianamente ci siano aerei che solcano i cieli lasciandosi alle spalle scie chimiche potenzialmente pericolose piuttosto che semplici scie di condensa (dovute alla rapida espansione dei gas caldi che escono dal motore e che passano in pochi secondi allo stato solido) come mai i Governi così attenti a mantenere il segreto non cercano un modo per “mascherare” le loro malefatte? Non sarebbe più semplice usare questi aerei di notte o aggiungere altri elementi al composto per far si che le scie si dissolvano rapidamente come le altre? Evidentemente, se nessun provvedimento è stato preso, forse non c’è nulla da nascondere.
With the growth of internet in the world, a lot of people now can have the opportunity to give their opinion on various topics, and anyone, without too much difficulty, can freely write whatever he wants. More often than not, however, you may find blogs and news sites that they share on the WEB false and totally inventing information. Who is trying to “boycott” the moves of the governments of the world on topics that are not entirely clarified by the authorities (for example, the involvement of the State in the secret alliances with other countries, or something about military technologies that are being tested) often tries to share his opinion on social networks likes Facebook, with dedicated pages about that topics. These individuals, called “conspiracy theorists” have no doubts about a topic in particular: the existence of the chemtrails. According to this conspiracy theory, many states in the world have entire fleets of aircraft (very similar to the normal jet used to transport passenger and freight) equipped with special nozzles and gas tanks containing chemicals allegedly used for multiple purposes: birth control, climate control and many other activities against the people who necessarily have to remain secret. Personally, I find it hard to believe (although I am firmly convinced that aliens exist and that an important part of the reports of UFOs recorded in the world don’t come from our planet), in fact often these stories are ambiguous and only evidences in support of these have dubious origin. If you search on the internet, however, there are dozens and dozens of articles written by conspirators from around the world about the chemtrails, and many of them cite a document from 1996 in favor of the theory that come from the USAF that is presented as “a super-secret document that explains how it is possible to control the world’s climate”. In fact, in the document, it is described a “simple” method used to control the local climate by “injection” in clouds of particles of silver iodide with a technique called “Cloud-Seeding”, that was already well known for years. Another question that comes to mind is why, if it is so obvious that every day there are planes that ply the skies, leaving behind chemtrails potentially dangerous rather than mere contrails (due to the rapid expansion of the hot gases leaving the engine and passing in a few seconds form the gas state to the solid state), why the Governments aren’t interested to keep that illegitimate facts secret? Would not it be easier to use these aircraft during the night or to add other elements to the mixture to make sure that contrails dissolve as quickly as the others? Maybe, if no action was taken, there is nothing to hide.

 

Voi avete opinioni diverse sulle scie chimiche? Scrivetelo nei commenti!

Il primo ciclo (prima serie, se vi piace di più) di puntate è concluso, riprenderemo più avanti con una seconda serie!