Altro avvistamento del sottoscritto, stavolta DOCUMENTATO

Come ricorderete, alla fine del mese di Giugno ho avvistato una sfera di luce nei cieli sopra la mia città. Dopo varie analisi dettagliate (l’articolo è stato visionato anche dal Professor Chiumiento, studioso di ufologia da ben 36 anni. Ringrazio per l’interessamento anche i membri della community del forum di ufoonline.it che hanno aperto un thread nel loro forum per discutere della questione) è spuntata l’ipotesi che si trattasse della ISS, ovvero della International Space Station. La teoria sembra essere valida ma ci sono ancora alcuni aspetti della vicenda che non sono del tutto chiari, quindi il caso non può definirsi chiuso.

Durante la mia vacanza in America ho avuto modo di imbattermi in un altro fenomeno molto particolare, che potrebbe avere una certa rilevanza. Vi ricordo, come per l’articolo precedente, che non siete assolutamente obbligati a credere a ciò che riporto: scegliete dunque voi come trattare le informazioni che seguono.

La sera del giorno 7 Luglio 2013 mi trovavo, assieme ai miei genitori, sull’Empire State Building, uno degli edifici-simbolo della Grande Mela. Avevamo visitato l’edificio la mattina e, rileggendo il testo del New York City Pass, abbiamo notato che, nello stesso giorno in cui si effettua la visitata “diurna” è possibile tornare ad ammirare il vasto panorama di Manhattan dopo le 10 di sera dalla terrazza panoramica in modo gratuito. Grazie alla posizione centrale e all’altezza a cui ci trovavamo era possibile vedere pressocchè tutta l’isola di Manhattan. Se si distoglie un attimo lo sguardo dagli edifici, imponenti e non, e si osserva il cielo sopra e “attorno” a noi è possibile rendersi conto dell’enorme traffico di velivoli che si sviluppa oltre gli alti grattacieli. Proprio di sera, è impressionante la grande mole di aerei, prevalentemente di linea, che volano a quote relativamente basse per atterrare ad uno dei tre aeroporti della città (JFK, La Guardia, Newark). Tuttavia, a Manhattan c’è un intenso traffico anche di elicotteri, a disposizione dei turisti, che offrno voli di durata variabile (generalmente, dai 10 a 30 minuti). A coloro che guarderanno i video che sono riuscito a girare, (azione non facile con le “pressioni” dei genitori che, stanchi e infreddoliti, ti infastidiscono mentre cerchi di stabilizzare il video, già di per sè non un film in alta definizione, a causa del buio e della “macchina da ripresa” non esattamente professionale, ovvero un Galaxy S3) dopo aver letto la frase sugli elicotteri per turisti, spunterà un’espressione interrogativa che sta a significare: “Sono solo semplici elicotteri, tali velivoli sono in grado di stare fermi “sospesi in aria” e non c’è nulla di strano nel vederli in una posizione che appare quasi una formazione, poichè essendo tanti in uno spazio in realtà vasto ma che appare “piccolo” a causa sia della posizione dell’edificio sia a causa dell’altezza –se non ricordo male eravamo all’82esimo piano…- appaiono più vicini fra loro di quanto non lo siano in realtà.”

Giustissima osservazione. Tale fenomeno, per cui gli elicotteri, magari molto lontani (FIG.1) sia dall’edificio sia fra loro, appaiono al contrario molto vicini è ben visibile anche di giorno, forse meglio che di notte. Ve lo dico perchè posso fare il confronto personalmente fra le due situazioni. Inoltre ci sono altri aspetti fondamentali da considerare, primo fra tutti, che per quanto le compagnie che organizzano i tour siano veramente tante, solo una o due li svolgono i tour anche di notte, e con un sovrapprezzo mostruoso. Potete controllare on-line, come ho fatto io, e la compagnia che ho trovato, per il tour da 30 minuti di notte, chiede niente di meno che 212.93 Dollari a persona (il volo è per minimo due persone…)! Secondo voi, sono stato così fortunato da beccare ben 3 ELICOTTERI dallo STESSO lato dell’Empire nello STESSO momento? Se fosse così, avrei potuto tentare al Casinò di Las Vegas, magari avrei sbancato…

Dopo la foto che spiega, anche se in modo grossolano, come appaiono gli elicotteri, ci sono i link che portano al mio canale YouTube dove potete trovare i video (sia con i colori “naturali” sia con i colori invertiti) dei video da me girati. Il primo, più breve, evidenzia una luce fissa ed un’altra piccola luce che scompare però dopo poco. Il secondo, molto più interessante, mostra tutte e tre le luci. Vi prego di scusare sia la qualità non eccellente dei video sia i miei stupidi commenti (mi ero fatto prendere la mano, devo ammetterlo…) sia gli incitamenti dei miei genitori a fermare quella pagliacciata (non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere come stanno realmente le cose…)

Immagine FIG.1.: Ecco spiegato come i nostri occhi, talvolta, ci ingannino. Chiaramente, se la differenza di distanza fra i due oggetti non è molta, li vedremo di dimensioni quasi identiche. Per visualizzare meglio l’immagine, come per tutte quelle degli altri post è sufficiente cliccarci sopra.

Link per i video:

Primo video (Il più breve, con colori al naturale): http://youtu.be/OitsQG2tIC0

Primo video (il più breve, con colori invertiti): http://youtu.be/TZ1pARomIVo

Secondo video (il più lungo, con colori al naturale): http://youtu.be/VIFE94WXdcI

Secondo video (il più lungo, con colori invertiti): http://youtu.be/KDcf-ditlwc

Prima di salutarvi, vorrei farvi notare le incredibili somiglianze fra il video girato da me e il celebre filmato delle luci di Phoenix del 1997. A presto!

Misteriose mutilazioni nei campi di tutto il mondo: alieni o semplici predatori terrestri?

Uno degli argomenti più trattati nel campo degli extraterrestri e degli UFO è rappresentato, senza obra di dubbio, dalle misteriose mutilazioni avvenute qualche anno fa in diversi ranch americani. Il fenomeno ha iniziato a diffondersi in modo repentino negli anni ’80, ma in questi ultimi anni sta via via scomparendo. Sostanzialmente, vari proprietari terrieri statunitensi, lamentavano (e a ragione) strane mutilazioni che avvenivano nella notte sui propri capi di bestiamo (principalmente mucche). Alcuni malcapitati membri della mandria, durante le notte (talvolta anche di giorno, ma molto più di rado) venivano ritrovati al suolo senza vita, con alcune parti del corpo (occhi, cranio, parte della cute…) parzialmente rimosse. Inizialmente si pensava fossero predatori notturni, ma, dopo un’attenta analisi, l’ipotesi venne scartata: innanzitutto, era insipegabil perchè il predatore aveva iniziato solo in quel momento ad attaccare le bestie, cioè, se fosse stato sempre presente, avrebbe mutilato i capi di bestiamo sin dal primo momento in cui essi venivano portati lì; esempio: se un proprietario terriero costruiva il proprio ranch nel 1995 e nello stesso anno portava lì gli animali, essi sarebbero stati fin dal primo momento oggetto di attacchi da parte del predatore, non dopo 15 o 20 anni come in questi casi. Altri aspetti più scientifici che non convincevano, erano la precisione con cui i tagli venivano effettuati e la totale assenza di sangue nei pressi delle carcasse. Le lesioni sui corpi, infatti, erano nette e definite, come se fossero state fatte con bisturi o con potenti laser. Quando un animale viene attaccato, come ci hanno insegnato i vari documentari, è difficile non accorgersi di quanto è successo: esso infatti perde una quantità notevole di sangue, che si rivela talvolta letale. In questi casi, come già detto, di sangue non c’era nemmeno una minima traccia. Altro aspetto interessante, i corpi degli animali apparivano leggermente schiacciati, come se fossero stati sollevati e poi riappoggiati sul terreno senza troppa cura, cioè facendoli cadere da un’altezza relativamente grande (2/3 metri). Accanto ai corpi però, non apparivano solchi di pneumatici o cingoli, anche in zone più fangose. Come se gli animali fossero stati sollevati da un elicottero o, per rendere meglio l’idea, possiamo paragonare la mucca ad un pezzetto di metallo e il velivolo alieno (?) ad un magnete. E’ sufficente avvicinare la calamita e il pezzetto metallico viene subto attratto. Di seguito, una breve galleria di animali mutilati. (N.B. Le foto non sono di un solo caso, sono state fatte nel corso del tempo in luoghi diversi e ritraggono mandrie diverse. LE IMMAGINI SONO SCONSIGLIATE A PERSONE FACILMENTE IMPRESSIONABILI)

Immagine

Immagine

Immagine

In svariati casi, attorno alle mutilazioni, apparivano varie anomalie, come, nella maggioranza dei casi, un numero elevato di radiazioni, misurate con un contatore Geiger. Altre volte, avvicinando un metal detector, lo strumento segnalava la presenza di qualcosa, ma anche sezionando l’animale non veniva trovato niente. A questo punto viene da chiedersi: “Ma gli alieni, cose se ne fanno delle nostre mucche?” Sonp state fatte varie ipotesi, la più fantasiosa e mirabolante è che la razza dei Grigi (il tipo più “famoso” di alieni) utilizzi le parti estratte per creare un miscuglio organico che utilizzano come nutrimento, essi ci si immergono dentro e tramite piccoli fori sulla pelle nutrono il proprio corpo. Potrebbe essere una valida alternativa ai fanghi delle terme, no? L’ipotesi più scientifica e accreditata è che tali organi servano agli extraterrestri come campione per studiare le caratteristiche di alcune creature che vivono sulla terra.

Vi lascio con un video che mostra un UFO che “ruba” una mucca in Giappone. Vero o falso, secondo voi?

La vicenda di Mortegliano, cosa accadde davvero quell’11 Febbraio 2012?

ATTENZIONE: DAL 6 AL 26 DI LUGLIO SARO’ NEGLI STATI UNITI, QUINDI LE PUNTATE E GLI ALTRI ARTICOLI VERRANNO SOSPESI. TUTTAVIA, COME BEN SAPETE, IL PAESE E’ FAMOSO PER I SUOI AVVISTAMENTI, E, VISTO CHE PASSERO’ ANCHE DA FRESNO, CELEBRE PER LA SUA BASE SOTTERRANEA DAI CONTENUTI SCONOSCIUTI, SE DOVESSI EFFETTUARE QUALCHE AVVISTAMENTO RILEVANTE LO PUBBLICHERO’ IMMEDIATAMENTE. AUGURO A TUTTI VOI BUONE VACANZE!